Vodafone: LTE Advanced e 225 Mbps in 80 città

Post 4 of 6

Disponibile da ora la rete LTE della Vodafone, che permette a ottanta città italiane di poter navigare con una velocità maggiore: la compagnia telefonica punta ad arrivare a cento nel corso di quest’anno.

Vodafone rete LTE 4G

L’evoluzione della navigazione sul web.

La Vodafone ha deciso di sfruttare al massimo la rete di connessione mobile, ed ha deciso di puntare tutte le sue forze sulla rete 4G, puntando in particolar modo su un tipo di connessione che sia maggiormente veloce.
Il nuovo passo in avanti che verrà effettuato si basa su quel tipo di rete, disponibile in diverse città italiane, come ad esempio a Napoli, ma non nel resto dell’Italia, consiste nel potenziare la rete 4G e nel trasformarla nella rete 4G+.
Questo sarà possibile attraverso una nuova tecnologia, che verrà sfruttato dalla Vodafone, il quale permetterà di poter sfruttare più bande contemporaneamente.
Il risultato sarà semplicissimo: gli utenti potranno navigare sul web ad una velocità assai superiore rispetto quella con la quale navigano abitualmente, ed anche in download, ovvero la fase che consiste nello scaricare video, musica o altri elementi sui propri dispositivi, la velocità sarà incredibilmente elevata.

Il test su Napoli.

Prima di lanciare definitivamente questo particolare tipo di servizio, la Vodafone ha speso tantissimo tempo nell’effettuare diversi test nella città di Napoli, per poter valutare il funzionamento ed i miglioramenti da apportare nella nuova rete LTE Advanced, conosciuta anche come rete 4G+.
Il test, durato diversi mesi, ha ottenuto dei riscontri positivi, da parte di coloro che hanno utilizzato la nuova rete: moltissimi utenti infatti hanno sostenuto di non aver avuto alcuna difficoltà nel navigare sul web grazie al servizio offerto dalla Vodafone, ed anche effettuare delle video chiamate è stato assai piacevole, dato che questa nuova linea permette di effettuare le video-chiamate.
Visto il riscontro positivo dunque, la Vodafone ha voluto espandere il suo servizio in altre ottanta città, le quali sono Roma, Cagliari, Bari, Milano e tantissime altre, permettendo alla maggior parte delle città di poter sfruttare al meglio le nuove tecnologie.

La velocità e le differenze con le altre reti.

Ma che differenze vi sono con le classiche reti che permettono di poter navigare sul web col telefonino o tablet?
Le compagnie telefoniche possono scegliere tra tre diverse tipologie di bande, che partono da un valore minimo di ottocento fino ad un valore massimo di 2600 Mega Hertz.
Per poter sfruttare al meglio la velocità di navigazione, la Vodafone ha deciso di puntare le sue forze sulle bande maggiormente potenti: questo significa che quelle che si basano sul nuovo servizio sono quella da 1800 e 2600 Mega Hertz le quali sono state reputate affidabili e competenti proprio grazie ai vari test che la Vodafone ha effettuato nella città di Napoli.
Visti anche i riscontri positivi dunque, si è deciso di espandere tale servizio nella maggior parte delle città italiane.
Gli utenti dunque, oltre poter navigare a velocità elevate, senza sentire rallentamenti, possono scaricare elementi dal web ad una velocità massima di 225 Mbps.
Questa velocità è una delle più elevate e rappresenta un record per il paese italiano, ma bisogna prestare la massima attenzione ad un dato molto importante: si tratta di una velocità teorica che, ancora ad oggi, non è ancora stata raggiunta completamente, ovvero pochissimi utenti hanno potuto scaricare ad una velocità che si avvicina a quella massima, ma che effettivamente non la raggiunge.
Sicuramente, nel corso dei prossimi mesi, sarà possibile raggiungerla e potenziarla, dato che sono in corso dei lavori che permetteranno agli utenti stessi di poter sfruttare al massimo le potenzialità che sono offerte da parte della nuova ree 4G+ LTE Advanced della Vodafone.

L’Italia ed il mondo.

Ma perché si è deciso di compiere un passo in avanti così significativo?
Questo per due motivazioni: la prima consiste nel semplice fatto che, nelle grandi città mondiali, seppur il nome della rete sia completamente differente, è possibile poter navigare ed effettuare download ad una velocità pari e, in alcuni casi superiore, a quella appena raggiunta dall’Italia, che dunque è una delle città che si affaccia a questa tecnologia leggermente in ritardo.
La seconda motivazione invece consiste nel fatto che la Vodafone non voleva perdere clienti, in quanto molti utenti hanno utilizzato questo particolare tipo di connessione con altre compagnie, seppur le velocità massime sono inferiori rispetto quella raggiunta con questa compagnia telefonica.
Inoltre, è stato annunciato che la Vodafone intende espandere il suo servizio ad altre venti città italiane, seppur la lista completa delle nuove aggiunte non è stata resa pubblica, in maniera tale che la compagnia possa offrire questo nuove servizio all’ottanta percento della popolazione italiana, dato che il settantaquattro percento è in grado di utilizzare la nuova rete da diversi giorni.

I nuovi test in programma.

La Vodafone inoltre, presa dalla scia dell’entusiasmo, ha deciso di annunciare che, a breve, verranno effettuati dei nuovi test in altre due città, ovvero a Roma e Milano, e che gli abitanti potranno sfruttare una nuova rete, che prende il nome di Volte.
Questa avrà delle caratteristiche assai differenti: oltre ad una velocità superiore rispetto quella della rete LTE, con la Volte sarà possibile effettuare delle video-chiamate con un alto livello dei dettagli, e darà agli utenti la sensazione di avere la persona con la quale si effettua tale chiamata, di fronte ai propri occhi.
Ovviamente si parla di un test futuro che potrebbe non avvenire durante il corso di quest’anno, visto che ora gli utenti avranno la possibilità di poter sfruttare al massimo la nuova linea LTE Advanced, disponibile da qualche giorno sulle ottanta città italiane più importanti.

Da oggi dunque, navigare coi dispositivi mobili sul web sarà maggiormente piacevole, grazie alla rete LTE Advanced, veloce e stabile.

This article was written by martin

Menu